Giacomo Mozzi Fotografo

La fotografia come forma d’arte

Venezia gondola mare Italia

Considerare la fotografia una forma d’arte è un concetto che nasce e si sviluppa in Francia, soprattutto a Parigi già dalla sua nascita nel 1839.

 

In Italia, culla dei più celebri pittori e scultori del mondo, questo concetto stenta a radicalizzarsi, solo nelle grandi città come Milano, Torino, Roma, Venezia la fotografia è accostata all’arte pittorica e scultorea.

 

C’è una difficoltà di fondo a valutare una forma d’arte come la fotografia che non può essere a livello di significato. Anche la fotografia con i principi più sbagliati del mondo ha un perché e deve essere l’autore a dirlo, si può sempre analizzare da un punto di vista tecnico, ma spesso è più utile prima interrogarci su cosa l’autore voleva bloccare.

Imprimere su carta ( o su file digitale) un’espressione o un momento che l’ha colpito o che ha giudicato bello, ma bloccarlo e renderlo “eterno”.

Questo non vuol dire che la fotografia non possa immortalare il movimento, tutt’altro! Le immagini possono raffigurare attimi millesimali e istanti lunghissimi di movimenti, nulla è fermo se ci si pensa bene e per accentuare questi attimi non è detto che il mosso sia un errore…

 

 

©Giacomo Mozzi

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo coi tui amici!

autore dell'articolo:

Lavora come fotografo professionista freelance dal 2011. Attivo soprattutto nel campo della fotografia di reportage, contatti con la stampa e nel campo dell'arte. Ha fatto diverse mostre ed iniziative sia nel suo campo lavorativo che nel sociale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>