Giacomo Mozzi Fotografo

Chi sono

Giacomo Mozzi fotografo professionista

Scrivere una biografia non è semplice; sembrerà strano come sia spesso difficile parlare di se stessi, anche se lo facciamo tutti i giorni involontariamente e sono convinto che la scrittura di ciò che uno ha fatto nella propria vita non sia paragonabile alla stessa cosa raccontata o meglio vissuta.
Buona Lettura…

 

Giacomo Mozzi è un  fotografo nato il 07 luglio 1987 a Viareggio.

La sua passione per la fotografia c’è sempre stata, fino a divenire il suo lavoro. E’ sempre stato un po’ curioso ed un po’ sperimentale nel modo di fare un po’ tutte le cose e nella fotografia si riscoprono queste peculiarità del suo carattere nell’approccio a  vedere il mondo. Vorrebbe far vedere le cose comuni da un altro punto di vista, con altri occhi, colpire colui che vede le sue opere con dei dettagli che sono sotto agli occhi di tutti e che puntualmente vengono ignorati da molti, vuoi per il poco tempo che la società ci impone con i suoi ritmi frenetici, vuoi perché noi forse siamo troppo distratti per accorgersi di alcune cose che ci stanno attorno o forse ce ne accorgiamo troppo tardi.

 

 

Dice di lui il critico Lodovico Gierut in una Video intervista del 2012:

“ Giacomo Mozzi, un fotografo, fotografo giovane, serio che conosce il suo mestiere; ecco […] io credo che la forza dei giovani d’oggi possa essere il mestiere il saper fotografare, come il saper disegnare […] perché spesso uno si alza alla mattina e vuol fare l’artista, no! Questi giovani ci stanno dimostrando che l’arte è serietà.”

 

E con una critica scritta ad agosto 2014:

Data l’età, la giovane età, verrebbe da collocare Giacomo Mozzi nell’area degli emergenti, ma la qualità del suo tangibile curriculum è tale che il termine gli sta indubbiamente stretto.

E’ un fotografo versatile, dato che dalla nascita del giorno al volgere del crepuscolo e fin dentro le ore della notte, la sua creatività – accostata ovviamente alle necessarie doti tecniche – entra perentoriamente in ogni tematica, risolvendola con lineare acutezza.

Ha “colpo d’occhio”, come si suol dire, preciso e disciplinato nel reportage, i suoi scatti investono la realtà, pur nell’indubbia differenziazione dei momenti, sistemando le forme e i soggetti, articolando cioè il proprio linguaggio teso a fermare il tempo secondo un’autonoma lettura, che poi è lo stile.

Non ha fretta ed è intuitivo, serio e professionale.

Altre parole non servono, Parlano le sue immagini.

Lodovico Gierut

critico d’arte e giornalista

 

Dopo aver intrapreso gli studi classici presso il Liceo Classico Giosuè Carducci di Viareggio, si iscrive ad Ingegneria della Sicurezza Industriale e Nucleare, ma dopo non troppo tempo sceglie un’altra strada andando alla facoltà di Media e Giornalismo presso l’Università di Firenze Cesare Alfieri, ma non riesce a laurearsi e parallelamente agli studi c’è passione per la fotografia che già da tempo nutriva e decide che potrebbe far diventare questa sua passione il suo lavoro. Fa apprendistato come fotografo professionista grazie alla Provincia di Lucca ed a Paolo Valli che lo prende sotto di sé e gli insegna il mestiere. In seguito vince un bando a livello europeo presso la Provincia di Pisa per un corso sulle tecniche di ripresa video e montaggio; partecipa a diversi corsi ( sempre vincendo la borsa di studio) sia in Versilia che a Roma e Milano ( Scrivere storie – workshop di sceneggiatura con Roberto Recchioni – Scuola romana di cinema e fotografia; Master in addetto stampa – Istituti professionali di Roma; Ecdl Advanced – Cucinarte a Viareggio; Corso di lingua spagnola – Cucinarte a Viareggio; corso di specializzazione in Fashion Photography allo Ied ( Istituto Europeo di Design) Milano, Masterclass di fotogiornalismo e reportage con Riccardo Venturi ( Scuola romana di fotografia – Roma). Professionista da gennaio 2011 ha fatto diversi reportage, tra cui la Staffetta Nautica (evento patrocinato dal Presidente della Repubblica per conto dell’Assonautica Lucca/ Versilia) nel tratto da Carrara a Livorno, ha seguito il Festival Nazionale del Caffè Concerto – Una Rotonda nel blu & Voci Nuove per Castrocaro, di cui ha avuto nel 2011,2012, 2013 e 2014 l’esclusiva per la finale; Fotografo per il Boomart Festival nel 2012 e 2013 tenutosi al Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago, Viareggio (LU) . A livello giornalistico ha collaborato con Tele Camaiore Nuovi Orizzonti ed è co-fondatore del sito di comunicazione Viareggio Free World Project ed invia spesso i contributi per varie testate giornalistiche. Collabora a livello fotografico e video con il critico d’arte e giornalista Lodovico Gierut ( citato nei ringraziamenti del catalogo della mostra “L’elogio della bellezza” e nel video catalogo “ Lo studio e l’opera” ed è stato il fotografo della presentazione del libro “Marta Gierut il volto e la maschera edito da Mondadori; nel 2013; insieme a Lodovico Gierut e Roberto Valcamonici realizza il video documentario sulla mostra “Il comprensorio dell’altissimo”, documento inserito nelle celebrazioni del 500° anniversario del lodo di Leone X in Versilia) . Collabora attivamente con Concetta Maria Cormio per la parte mediatica e fotografica producendo anche brevi video di presentazione con le Sue critiche artistiche. Collabora con l’associazione le otto querce di Camaiore producendo del materiale video e fotografico delle varie manifestazioni organizzate periodicamente. Lavora come fotografo su Milano per la Assert Communication Srl ed è stato l’unico fotografo del 92° Congresso Nazionale SOI – Roma 2012 e dell’11°congresso Internazionale SOI – Milano 2013 e per la promozione dell’azienda Sifi spa di Catania. Collabora a livello fotografico e video con “La gatta eventi” per l’organizzazione di eventi Burlesque e teatrali ( Centro Congressi Principe di Piemonte, Hotel Principe di Piemonte, Palace Hotel ( Viareggio (LU)) La Rocchetta ( Marina di Pietrasanta), Teatrino di Vetriano ( proprietà del Fai) ( LU), Bagni di Lucca (LU)).

Sta curando da punto di vista fotografico Villa Ariston ( Lido di Camaiore) producendo fotografie di tutto lo stabile e degli eventi per scopi pubblicitari.

Ha fatto le fotografie ai negozi di Forte dei Marmi e di Lucca per il marchio “Il Principe di Firenze” e per una presentazione di alcuni capi indossati da delle modelle. E per un calendario dell’agenzia Arte e Moda.

Collabora con il museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi producendo materiale fotografico ufficiale del museo ed una sua fotografia è entrata a far parte dell’archivio del museo. Ha curato la comunicazione a villa Borbone ( Viareggio) per gli eventi estivi nel 2013.

Collabora anche con dei web designer per la creazione di immagini per siti web professionali e per la pubblicità per partiti politici in periodo di elezioni o per altre iniziative inerenti al suo lavoro.

E’ stato selezionato per il progetto Google Business Photo per produrre panoramiche a 360° da inserire in Google Maps.

E’ stato tra gli organizzatori di Post ( forum di creatività territoriale) ideato dalla Gumdesign e collabora attivamente alle iniziative proposte da questa ditta a livello culturale.

Collabora con Fabrizio Gatta come aiuto service video ed audio in conferenze organizzate al Centro Congressi Principe di Piemonte e come cameraman.

Ha curato le fotografie e le grafiche per la mostra Stranulardia ( retrospettiva di Adriano Godano) in mostra alla galleria Engel ( Viareggio) e “La Meridiana” (Pietrasanta)

Collabora con l’associazione culturale internazionale Artepozzo ( Piemonte) a livello fotografico e come consulenza per opere fotografiche.

Ha curato le fotografie ed i video delle mostre a Viareggio ( Villa Paolina), Pisa ( Aereoporto internazionale Galileo Galilei) e Genova ( Galata museo del mare) per la scultrice argentina Ana Gontero.

Ha fatto le fotografie per un progetto di gemellaggio sulla figura di Piermaria Rosso di San Secondo tra il comune di Camaiore ed il comune di Caltanissetta insieme a Federico Bilotti.

Ha curato le fotografie ed il video (solo riprese) per l’inaugurazione della mostra di Claudia Salvadori “Harature”, a Villa Paolina ( Viareggio)

A livello artistico ha partecipato ogni anno con qualche fotografia all’evento I Park Art a Viareggio, ha esposto nella collettiva alla Galleria Europa “ Alla riscoperta delle nostre radici… Dalle Apuane al Mare ed oltre…” ( Mostra patrocinata dal comune di Camaiore con catalogo) , ha un’esposizione personale presso il ristorante La Posteria, l’Hotel Pardini e degli studi professionali a Viareggio; dal 7 luglio al 31 agosto 2012 ha esposto presso la Galleria Arte e Decori di Sabrina Zappalà a Pietrasanta, il 17/18/19 agosto 2012 ha esposto presso la Galleria del Festival – La Versiliana (Marina di Pietrasanta) insieme a Concetta Maria Cormio con alcune sue fotografie creando un parallelismo tra fotografia e pittura paesaggistica. Ha partecipato con un reportage su Venezia all’iniziativa del Comune di Camaiore “Un istante del mondo” dal 28 luglio al 12 agosto 2012. Ha esposto alcune fotografie a tematica musicale al teatro Puccini di Torre del lago (Viareggio) in occasione del boom art festival ed è uno dei più giovani espositori alla biennale di Brescia 2013 ( recensita a livello internazionale), ha esposto 2 foto nell’ambito del premio “Art Caffè Letterario” di Roma presso il Caffè Letterario in via Ostiense dal 31 maggio al 12 giugno 2013 ( recensito a livello internazionale), ha esposto nello spazio espositivo Tientibene curato dalla Caritas a Viareggio; ha partecipato alla rassegna artistica “La capannina nell’arte” presso la capannina di Franceschi ( Forte dei Marmi) dal 15 al 30 giugno e dal 16 al 31 agosto 2013; alla mostra “Il comprensorio dell’Altissimo dal 3 al 18 agosto 2013 a Cardoso di Stazzema ( patrocinata da tutti i comuni della versilia storica, dal comitato per la celebrazione del 500° anniversario del Lodo di Leone X in Versilia e dal Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut). Ha esposto una serie di fotografie su Viareggio all’interno dell’evento Ciclopolis al Centro Congressi Principe di Piemonte e fotografo dell’evento, ha esposto nell’ambito della rassegna culturale “Fuoricorso” a Villa Paolina ( Viareggio) 2014, ha esposto nella collettiva dedicata ai fotografi toscani a Palazzo Panichi ( Pietrasanta) 2014, ha esposto un progetto sulla figura della donna “A-censure” al centro congressi Principe di Piemonte ( Viareggio) (2014), ha donato una fotografia per la ricerca neurologica del comitato del Dottor Ubaldo Bonuccelli ( esposta presso la Capannina di Franceschi – Forte dei Marmi e La Versiliana – Marina di Pietrasanta) (2014) dal 25 ottobre fino a metà dicembre esporrà una serie di fotografie presso La Morra ( Cuneo), è stato invitato a partecipare alla mostra di gemellaggio tra Pietrasanta e Cefalù con delle sue fotografie ( 2015).

E’ stato giurato del contest di Instagram #sognodicartapesta e sempre con il patrocinio di Instagram e di altre applicazioni internet è stato l’organizzatore a Viareggio dell’evento Invasioni Digitali #invasionidigitali 2013 e 2014. E’ stato giurato, nella sezione video, del contest “ Dai un senso alla vita, rispettala” ottava edizione – 2014 ( iniziativa dell’Ans ( associazione nazionale sociologi) e del comune e provincia di Pistoia ed è citato in pubblicazioni dell’Ans stesso).

E’ stato organizzatore della mostra “Gli occhi differenti della fotografia” tenutasi all’Hotel Colombo di Lido di Camaiore  17 – 30 giugno 2012 .

Ha delle foto pubblicate sul libro “Viareggio realtà, sogni, idee” di Giulio Arnolieri ( Ed. il Porto 2014) e nel libro Street Heart ( 2014), presente con diverse fotografie  nel libro dedicato ai fotografi toscani ” Fotografi Toscani” di Toscana Cultura ( Ed. Il masso delle Fate), Presenta con delle fotografie nel libro “Deportazione” di Lorenzo Marcuccetti, (Ed. Giorgio Mondadori Editore), è presente il giorno della sua nascita nell’agenda artistica 2015 e con la Fotografia “Colour – come dare un senso ai colori” ha fornito la copertina di tale agenda, ha fotografie pubblicate sul giornale del Comune di Camaiore e su altri quotidiani.

E’ attivo anche nel campo del volontariato, sia donando delle foto per beneficenza ( Parrocchia di S. Donato in Polverosa, Firenze e Associazione Arno per la ricerca neurologica Capannina di Forte dei Marmi e La Versiliana (2014), sia facendo un reportage per il Tientibene spazio solide quo della Caritas Toscana, in occasione di un intervento di Don Ciotti (Libera), sia in occasione del terremoto in Abruzzo (2009) per la caritas e andando come missionario in Brasile (2007) per la parrocchia di S.Paolino (Viareggio). E’ stato consigliere pastorale per la parrocchia di S.Paolino per 8 anni curando gli aspetti legati ai gruppi giovanili e i rapporti con diverse associazioni sia locali che nazionali. Ha collaborato con il Sermig di Torino ( 2006 e 2008) ed ha coordinato iniziative di beneficenza e sociali a Viareggio attraverso varie associazioni della zona. ( Parrocchia di S.Paolino – Caritas – C.R.E.A. – Associazione Araba Fenice Onlus – L’uovo di Colombo ed altre). Con un’ iniziativa di un gruppo di ragazzi “ Gli Animattori” per Animazione a bambini orfani e disagiati ha vinto il bando “Uno spazio per le idee “ della provincia di Lucca ( 2009/2010). Organizza alcune iniziative di volontariato in collaborazione con il Comune di Firenze, Quartiere 4 e le scuole in diversi periodi dell’anno.

Giacomo Mozzi